Premio Dean Martin: un successo anche del CRAM

Consegna del premio

A Montesilvano Colle, nella suggestiva Piazza Galli, domenica 8 agosto, si è svolta la cerimonia di consegna del “Premio Dean Martin” assegnato agli abruzzesi Casadilego, Donatella Di Petrantonio, Gino Bucci alias l’Abruzzese fuori sede, Maxi Manzo del CRAM Abruzzo, per conto della Federazione argentina FEDAMO, Rosanna Di Michele e Claudio Ferrante.

Tutti personaggi che hanno contribuito a diffondere, attraverso il loro talento personale e le loro attività associative, il carattere forte della cultura e delle tradizioni abruzzesi, grazie anche al legame conservato con le proprie origini. Legame che ha suscitato una vera e propria ricerca, esaltando i valori umani e del territorio come nel caso di Maximiliano Manzo, detto Maxi, che in campo musicale ha fuso ritmi argentini con sonorità del nostro meridione, componendo musiche originali e dal ritmo inconfondibile. Ma Maxi Manzo, rappresentava anche la grande comunità della FEDAMO argentina, presieduta dal Marcelo Castello, oggi vicepresidente del CRAM, che ha seguito via FB tutta la cerimonia, partecipandovi quasi attivamente, insieme agli altri consiglieri fisicamente presenti in platea: Domenico Susi (USA), Valeria Di Santo (Emirati Arabi) e Claudio Vernarelli (Belgio).

La targa con le motivazioni del Premio è stata consegnata da Laura Di Russo, funzionaria dell’Ufficio, che ha anche spiegato ai presenti le funzioni e la composizione del CRAM.

Queste le motivazioni per la FEDAMO, lette dalla rappresentante regionale:

La più antica Federazione delle Associazioni Abruzzesi d’Argentina, capace di divulgare l’Abruzzesità nel Mondo, rendendo orgogliosa, con il suo straordinario impegno, la terra d’origine di ciascuno associato”.

Sul palco del Premio, giunto alla XIII edizione, sono saliti anche Gino Bucci, portavoce sui social di detti e proverbi abruzzesi (ideatore de L’Abruzzese fuori sede) che sfociano in spunti di riflessione e di saggezza, e Tiziana Di Tonno, che con la sua lettura ha dato vita ai personaggi di Donatella Di Pietrantonio, interpretando brani dell’ultimo romanzo della scrittrice pennese. La Di Pietrantonio è stata premiata per aver portato alla fruizione di un vasto e internazionale pubblico, con i romanzi L’Arminuta e Borgo Sud, la cultura schiettamente abruzzese della sua terra, descrivendo personaggi che addirittura parlano il dialetto abruzzese. Grande risalto di pubblico ha avuto la giovanissima vincitrice di XFactor 2020 la cantante Casadilego, commossa ed emozionata per il riconoscimento ricevuto al suo notevole talento, che promette una fulgida carriera.

Sono emerse la personalità e i talenti di grande spessore, mentre l’Orchestra Dean Martin, diretta da Antonella De Angelis, ha esaltato e accompagnato con stile i premiati attraverso intermezzi musicali e la voce di Marco Felicioni, capace di interpretare le migliori canzoni di Dean Martin, ispiratore della serata e del premio. 

È l’Abruzzo con i suoi tenaci ambasciatori nel mondo che ha preso voce sul palco, grazie alla sapiente direzione artistica di Alessandra Portinari, Preisdente del Premio, che ogni anno individua storie e persone da raccontare, attirando il numeroso pubblico. Altro momento saliente è stato il finale della cerimonia, con la premiazione di Claudio Ferrante, virtuoso condottiero di battaglie per i diritti delle persone disabili.

© CRAM Abruzzo - Giunta Regionale - Direzione Lavoro e Sociale
Via Passolanciano, 75 - 65124 PESCARA (PE) - Tel. +39 0857672591 / +39 0857672567 | Privacy Policy