La principessa Astrid piange per le vittime di Marcinelle

Settimana densa di iniziative per i 60 anni dalla tragedia di Marcinelle, il programma è iniziato con l'incontro nella sala consiliare del Comune di Manopppello alla presenza di Sua Altezza Reale, la Principessa Astrid del Belgio, dell'Ambasciatore belga in Italia, Patrick Vercauteren Drubbel e del sindaco di Mons ed ex Premier belga, Elio Di Rupo, originario di San Valentino in Abruzzo Citeriore. 

"L'insegnamento che vogliamo consegnare alle giovani generazioni rispetto alla tragedia di Marcinelle è fare in modo che quella esperienza dolorosa, inizialmente priva della capacità di rispetto per la dignità delle persone, possa invece trasformarsi in una vicenda educativa e formativa sia nei confronti delle classi dirigenti sia riguardo alle Istituzioni sia rispetto alle stesse comunità locali". Lo ha detto il presidente della Giunta regionale, Luciano D'Alfonso. "Un'occasione - ha rimarcato D'Alfonso - non retorica e di solidarietà tra due Nazioni, due popoli e due comunità locali che non intendono dimenticare un evento così tragico come quello di Marcinelle a sessanta anni di distanza da quell'accordo "uomo-carbone" del 1946 in cui a venir meno fu proprio la dignità delle persone". Il programma si era aperto con la toccante testimonianza di due vedove di minatori morti nella miniera di Bois du Cazier dove perirono 262 persone di 12 diverse nazionalità, di cui 135 italiani e ben 60 abruzzesi, dei quali 23 originari di Manoppello. La principessa Astrid è rimasta visibilmente commossa per la storia delle vedove. "Proprio a Manoppello, - ha confermato il presidente D'Alfonso - troverà spazio un luogo simbolo dove, come all'interno del museo di Marcinelle, in Belgio, si potrà stabilire la memoria di quella terribile sciagura dell'8 agosto del 1956". La giornata è poi proseguita a Pescara, all'Aurum, dove è ancora in corso di svolgimento, sempre alla presenza della Principessa Astrid del Belgio, un momento di riflessione su quel dramma che sconvolse le vite di centinaia di famiglie italiane e non solo. Giovedì 4 agosto a Passo Lanciano si svolgerà un incontro con la presidente della Camera Laura Boldrini.

© CRAM Abruzzo - Giunta Regionale - Direzione Lavoro e Sociale
Via Passolanciano, 75 - 65124 PESCARA (PE) - Tel. +39 0857672591 / +39 0857672567 | Privacy Policy