GERMANIA: AL RICERCATORE ABRUZZESE GIUSEPPE LORENTINI IL DAAD PREIS 2018

 Un progetto di ricerca iniziato nel 2013 che ha portato alla luce un frammento doloroso della storia del nostro Abruzzo: la presenza a Casoli di un campo di concentramento civile fascista, attivo tra il 1940 e il 1944. È grazie a questo importante studio che il premio DAAS PREIS (edizione 2018)

– istituito dal Servizio Tedesco per premiare i migliori studenti internazionali che si contraddistinguono durante il loro percorso universitario in Germania – è stato assegnato a Giuseppe Lorentini.

Giovane abruzzese di Casoli e lettore d’italiano presso l’Università di Bielefeld dal 2009, Giuseppe si è laureato a maggio 2018 in Scienze Storiche all’Università di Bologna e di Bielefeld ed ora conquista il prestigioso premio DAAS “per gli ottimi risultati ottenuti e per il loro impegno sociale e culturale”.

Raccolto all’interno di un archivio digitale d’eccellenza disponibile all’indirizzo www.campocasoli.org, il lavoro di Giuseppe ha ricevuto anche il plauso del suo Comune d’origine: nell’occasione della visita del Presidente della Repubblica per la festa delle Liberazione infatti, l’Amministrazione comunale di Casoli ha inaugurato la Piazza della Memoria nel centro storico del paese e chiesto a Giuseppe di accompagnare il Presidente durante la visita all’attuale “Luogo della Memoria”, spazio in cui si ripercorre la terribile storia del vecchio campo di concentramento.

© CRAM Abruzzo - Giunta Regionale - Ufficio Sport ed Emigrazione
Via Passolanciano, 75 - 65124 PESCARA (PE) - Tel. +39 0857672567 - Fax: +39 08542900227 | Privacy Policy