Una mostra dedicata alla città di Penne è ospitata dal 2 al 9 maggio 2024 presso la sede di Bruxelles della Regione Abruzzo!

E' tutto pronto per la mostra dedicata all'arte, alla cultura, alla storia e ai paesaggi della città di Penne, che prende il via oggi alle ore 17:30 presso la sede della Regione Abruzzo a Bruxelles.
L'evento, organizzato in collaborazione con il Comune di Penne, sarà visitabile fino al 9 maggio con i seguenti orari:
 
- venerdì 3 maggio: ore 9-14
- da lunedì 6 maggio a giovedì 9 maggio: ore 9-14 / ore 15-17:45
 
Un’occasione speciale per tutti gli abruzzesi emigrati in Belgio e per quanti vogliano approfondire la conoscenza di uno dei borghi più belli del nostro Abruzzo! ❤️
 
Sede: Avenue de Louise 210 – 1050 Brussels

L’Abruzzo festeggia i 100 anni dalla nascita di Henry Mancini!

L’Abruzzo festeggia i 100 anni dalla nascita di Henry Mancini, avvenuta il 16 aprile 1924 in America, da mamma Anna, molisana, e papà Quinto abruzzese, originario di Scanno. Al grande compositore, direttore d'orchestra e arrangiatore, vincitore di ben 4 Oscar ed autore di musiche note al mondo intero, come la “Pantera Rosa”, “Colazione da Tiffany” e “Moon River”, sono dedicati tre imperdibili concerti.

Il 18 aprile a L’Aquila, dopo aver fatto tappa a Scanno, saranno presenti anche i figli di Henry, Monica, Felice e Chris, che arriveranno direttamente da Los Angeles per partecipare all’evento “Henry Mancini, un abruzzese ad Hollywood” al Conservatorio Alfredo Casella.

Lo spettacolo, che vede la partecipazione del Jazz Trio con Luca Pirozzi al basso elettrico, Roberto Gatto alla batteria, Paolo Di Sabatino al pianoforte e diretto  dal Maestro Gabriele, si sposterà poi all’Auditorium Sirena di Francavilla al Mare il 19 aprile ed infine sarà la volta di Teramo, sabato 20 aprile, presso l’Aula Magna dell’Università di Teramo.

Dettagli e contatti nelle locandine.

Settimana Abruzzese a Mar del Plata: la celebrazione della cultura e le tradizioni italiane in Argentina, stringendo patti di gemellaggio, collaborazione e amicizia con Tornareccio e l'Abruzzo!

La Settimana Abruzzese a Mar del Plata, che si è svolta dal 4 al 9 aprile 2024, è stata un'esperienza straordinaria che ha celebrato la cultura, le tradizioni e il patrimonio della regione Abruzzo in Argentina.

Organizzato dal Centro Abruzzese Marplatense, in collaborazione con il Comune di Tornareccio e di Mar del Plata, finanziato dal Consiglio Regionale degli Abruzzesi nel Mondo (CRAM), l'evento ha coinvolto numerose personalità, autorità locali e la comunità abruzzese di Mar del Plata, creando un ponte culturale e sociale tra le due città.

La Settimana Abruzzese è iniziata con l'arrivo a Mar del Plata di una delegazione proveniente dal Comuna di Tornareccio, composta da 13 persone, tra cui il Sindaco Nicola Iannone, il vicesindaco Italo D'Ippolito e produttori di miele del territorio.

Uno degli obiettivi principali della Settimana Abruzzese è stata la firma dell'accordo ufficiale di gemellaggio tra il comune di Tornareccio, nella provincia di Chieti, e quello di General Pueyrredón, sede della città marittima, presieduta dai Sindaci Guillermo Montenegro e Nicola Iannone.  L'accordo mira a promuovere la cooperazione culturale e turistica tra le due città, creando opportunità di scambio di prodotti, tecnologie ed esperienze. Tra i partecipanti all'evento vi erano il Coordinatore per il Turismo delle Radici Regione Abruzzo per il progetto del MAECI, Maximiliano Manzo, la Presidente del Centro Abruzzese Marplatense, Norma Fighetti, la Consigliera comunale di Mar del Plata Florencia Ranellucci, Marcelo Carrara, una personalità rinomata nella collettività italiana di Mar del Plata e Carina Caporale, membro della Federazione Abruzzese dell'Argentina, Fedamo.


Il patrocinio del Consolato d'Italia a Mar del Plata ha contribuito al successo dell'evento culturale presso il Teatro Vorterix, con il Console Santo Purello, che ha presentato il progetto Turismo delle Radici, promosso dal Ministero degli Esteri Italiano, e il sito web Italea.

Durante l'evento, è stato anche presentato lo spettacolo musicale "El Vestido de Dora" di Maxi Manzo, vincitore del Premio Flaiano 2022. Lo spettacolo, nato durante la pandemia con il sostegno finanziario del Consiglio Regionale degli Abruzzesi nel Mondo, ha combinato musica, danza e proiezioni artistiche, unendo le tradizioni e i ritmi tipici dell'America Latina a quelli del centro-sud Italia. Presenti anche il Presidente del Comites Mar del Plata, Alberto Becchi, il Presidente di Feditalia, Carlos Malacalza, il vicepresidente di Fedamo Roberto Berardi, con la conduzione della prof.ssa Marite Perrella e Claudio Rodriguez.

La Settimana Abruzzese ha offerto un ricco programma di attività, tra cui incontri e workshop sull'apicoltura presso l'Università Nazionale di Mar del Plata, che hanno coinvolto produttori di miele di Tornareccio e di Mar del Plata, favorendo lo scambio di esperienze e buone pratiche nel settore.

Un momento particolarmente sentito della Settimana Abruzzese è stata la cerimonia di inaugurazione dell'Espacio Abruzzo presso la sede del Centro Abruzzese Marplatense, dove è stato piantato un albero, frutto di un nocciolo portato da Tornareccio dalla Signora Dora Mancini nell'anno 1996, in memoria degli emigrati abruzzesi che hanno contribuito alla crescita e allo sviluppo di Mar del Plata.

La Settimana Abruzzese ha visto anche l'intitolazione all'"Abruzzo" di un'aula presso la Scuola Italiana di Mar del Plata "Leonardo Da Vinci". L'evento è avvenuto alla presenza di diverse autorità locali e della delegazione di Tornareccio, che è stata accolta con l'esecuzione dell'inno della comunità abruzzese all'estero, la "Reginella Campagnola", interpretata dai bambini della scuola. 

In conclusione, la Settimana Abruzzese a Mar del Plata è stata un'esperienza unica che ha promosso la cultura, le tradizioni e la cooperazione tra le comunità di Mar del Plata e Tornareccio. Ha rappresentato un importante passo avanti nella creazione di legami più stretti tra Italia e Argentina, creando nuove opportunità di scambio e collaborazione tra le due nazioni. La Settimana Abruzzese si è svolta nell'ambito dell'Anno delle Radici Italiane nel mondo, promosso dallo Stato italiano.

L'Associazione "A.P.S. Festival Rocky Marciano E.T.S” presenta al pubblico la sua attività legata ai pugili Rocky Marciano e Rocky Mattioli

L’Associazione "A.P.S. Festival Rocky Marciano E.T.S” mette in comune la passione per i due campioni dello sport, Rocky Marciano e Rocky Mattioli, entrambi con origini di Ripa Teatina, e divenuti famosi in tutto il mondo.
L’Associazione si presenta a tutti il prossimo 14 aprile, alle ore 18, presso la Sala Polivalente del Comune di Ripa Teatina. Un’occasione in cui verrà ripercorsa la storia dell’Associazione, i suoi obiettivi futuri, e si parlerà dei due grandi campioni del pugilato, orgoglio sportivo per tutti gli abruzzesi. 🥊❤

Presentazione della Terza Edizione del “Festival Culturale dei Borghi Rurali della Laga”: il 13 aprile 2024 a Teramo

Il “Festival Culturale dei Borghi Rurali della Laga”, giunto alla sua terza edizione è un viaggio itinerante promosso da 18 Comuni collocati in ben quattro regioni confinanti tra loro: Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria. 

La presentazione dell’evento avverrà in tre diverse occasioni e luoghi, a cominciare dall’Abruzzo, per poi spostarsi nelle Marche ed infine nel Lazio.

La prima giornata di presentazione di questa meravigliosa kermesse di connessione tra le realtà interne e montane si avrà a Teramo sabato 13 aprile, a partire dalle ore 10, presso la Sala Conferenze della Camera di Commercio Gran Sasso d’Italia, in Via Francesco Savini n.50.

Un Festival che durerà da aprile a dicembre, grazie all'impegno di moltissimi appassionati volontari, e che toccherà ben 66 borghi rurali, i luoghi di chi ha fatto della “restanza” l’obiettivo della propria vita. Ma un evento dedicato anche alla “ritornanza” e a quanti, seppur lontani, mantengono ancora vivo e forte il legame con i territori di partenza e di appartenenza.

Saranno disponibili delle dirette-evento, con interviste e contributi sul sito web http://www.borghiesentieridellalaga.org

Il Premio Letterario "Storie di Sport" dedicato a Rocky Marciano è alla sua VIII edizione! Scadenza per la presentazione: 12 maggio 2024.

La Scuola Macondo - l'Officina delle Storie e il Comune di Ripa Teatina hanno indetto la VIII edizione del Premio Rocky Marciano “Storie di Sport” dedicato al grande pugile italoamericano, originario del paese teatino.
Il Premio Letterario "Storie di Sport", che nasce nel 2017 da un'idea dello scrittore abruzzese Peppe Millanta, ha come obiettivo quello di “diffondere i valori e i principi dello sport considerato nei suoi molteplici aspetti, con particolare evidenza su principi e valori quali diritti umani, salute, cultura, educazione e integrazione”. 🥊🤺⛹️‍♂️🏋️‍♀️🏊‍♀️🤽
 
Unico requisito per la partecipazione è l’aver compiuto la maggiore età entro il 1° gennaio 2024.
 
E’ possibile inviare un “racconto a tematica sportiva di propria produzione, edito o inedito, in lingua italiana, anche già premiato in altri concorsi, di massimo 7200 caratteri spazi inclusi” entro il 12 maggio 2024.
 
📌Trovate di seguito i link per maggiori informazioni:
 
 

Sconti Trenitalia per gli iscritti all'AIRE: validità per viaggi fino al 31 dicembre 2024

Nasce da un accordo tra Trenitalia e il Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale l’opportunità per quasi 7 milioni di italiani residenti all'estero di ottenere riduzioni e pacchetti per visitare il loro Paese di origine.

«Questa iniziativa testimonia l’attenzione che la Farnesina rivolge al legame con i nostri connazionali all’estero e l’impegno nella promozione all’estero della bellezza e delle ricchezze dell’intero territorio nazionale. I nostri concittadini all’estero sono uno straordinario patrimonio per la crescita del Paese, che il Governo vuole valorizzare favorendo iniziative come questa» queste le parole del Ministro degli Esteri Tajani in occasione della presentazione dell’accordo.

Le offerte speciali di Trenitalia, riservate agli italiani residenti all’estero e iscritti all’AIRE, che viaggiano in Italia, sono le seguenti:

  • Sconti fino all’80% con l’offerta Speciale Eventi, per viaggiare su Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca
  • Riduzione del 40% per l’acquisto di biglietti Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca per i gruppi composti da almeno 10 persone paganti che viaggiano insieme
  • Possibilità di acquistare il Trenitalia Pass per visitare l’Italia

Le agevolazioni hanno validità per viaggi fino al 31 dicembre 2024.

E' importante sapere che "al momento del controllo dei biglietti a bordo treno  si dovrà esibire la scheda anagrafica ottenibile dal Portale Fast It  o il proprio certificato di iscrizione all’AIRE. Questo può essere richiesto al proprio Comune di iscrizione oppure attraverso SPID o CIE, per i connazionali che ne siano provvisti, accedendo all’area servizi del Comune di iscrizione."

Per maggiori informazioni 👉 Riduzione iscritti AIRE Trenitalia

"Assamanù Tour": il Tour 2024 di Setak inizia dall'Europa!

La Repubblica lo ha definito “il ragazzo 'glocal' in bilico tra blues, folk e tradizione”.

Nicola Pomponi, in arte Setak, è nato a Penne, ma vive tra l’Abruzzo, Roma ed il mondo, dove gira portando la sua musica ed i suoi testi scritti in dialetto abruzzese.

Dopo l'uscita del suo nuovo singolo “Curre Curre”, che anticipa il suo prossimo album “Assamanù”, è iniziato anche il suo Tour 2024, con le prime tappe previste in Europa.

Mentre la prima data ha già toccato Parigi, vi sarà possibile incontrarlo ed ascoltarlo giovedì 11 aprile ad Amsterdam, il 12 ed il 15 aprile a Bruxelles ed il 13 aprile a Liegi!

Diffondete la notizia e non perdetelo! Toccherà il vostro cuore, allietandovi con i suoni delle nostre origini. ❤️

Per maggiori informazioni sulle date del Tour 2024 (in aggiornamento) consultare la pagina ufficiale Facebook di Setak

Foto di Setak, di Jacopo Butticè

 

 

Da migrante per lavoro a cittadino onorario: Rocco Artale ha pubblicato la sua autobiografia!

Da migrante per lavoro a cittadino onorario: Rocco Artale ha pubblicato la sua autobiografia (per ora solo in tedesco, “Avanti! Vom Arbeitsmigranten zum Ehrenbürger”), nella quale racconta la sua esperienza di emigrazione in Germania.

Il libro è stato presentato lo scorso 7 marzo presso la sala comunale di Wolfsburg alla presenza delle più alte cariche cittadine.

Una storia scritta con il cuore che svela un percorso di vita fatto di sacrifici, dolori, ma anche di tanto impegno, gioie, conquiste personali e di comunità, e di tanti importanti riconoscimenti, come la cittadinanza onoraria, l’iscrizione nel Libro d’Oro della città di Wolfsburg e la nomina di Ambasciatore dell’Abruzzo nel Mondo ottenuta per la sua partecipazione attiva in qualità di Componente CRAM al Consiglio degli Abruzzesi nel Mondo… solo per citarne alcuni.
In “Avanti! Da lavoratore migrante a cittadino onorario” Rocco ricorda la sua storia iniziata come “Gastarbeiter”, le difficoltà e le umiliazioni vissute in principio, ma anche il grande desiderio di rivincita e l’instancabile dedizione per un’integrazione dei non autoctoni nella comunità tedesca.
Avrebbe forse mai potuto immaginare Rocco, a suo tempo, che da “lavoratore straniero-ospite”, sarebbe poi diventato un segretario sindacale della IG Metall ed anche consigliere comunale di Wolfsburg?
“Per me Rocco è un cittadino di Wolfsburg convinto e impegnato ed è sempre rimasto profondamente legato alla sua patria italiana" queste le parole dell’ex sindaco di Wolfsburg Klaus Mohrs nella prefazione al libro. Ci sentiamo di aggiungere che il legame che Rocco Artale ha mantenuto con l’Abruzzo è stato sempre particolarmente evidente e sentito, non solo per la sua partecipazione al CRAM, ma anche grazie a gesti di grande cuore quali il restauro di un affresco della Pietà del ‘400 di cui si fece promotore in occasione del suo settantesimo compleanno e che permise di restituire alla comunità di Popoli (attuale Popoli Terme) un’opera altrimenti danneggiata dal terremoto.
Nell’autobiografia un capitolo è dedicato al CRAM, con un racconto davvero commovente su come un’Assemblea CRAM in Argentina sia stata l’occasione per lui per una serie di ricongiungimenti fondamentali per la sua vita e quella dei suoi familiari.
Il libro contiene una dedica iniziale ai suoi figli e nipoti, a ricordarci l’importanza della memoria e delle radici, che si fanno plurime in ogni contesto di emigrazione.
Ma non vogliamo ancora svelarvi troppo dei contenuti del libro, augurandoci che lo stesso sia presto disponibile anche in italiano.
Nel frattempo facciamo a Rocco le nostre più sentite e sincere congratulazioni, ringraziandolo ancora una volta per il suo impegno profuso senza esitazione verso tutte le comunità e verso i suoi concittadini, tutti, da quelli di origine a quelli di arrivo! 

Alcune Call to Action dal Maestro Enrico Melozzi per la prossima edizione della "Notte dei Serpenti": si ricercano brani, cantanti, musicisti e danzatori abruzzesi o appassionati

L’Abruzzo si prepara alla nuova edizione della Notte dei Serpenti 2024 con alcune call to action, che arrivano direttamente dal Maestro Enrico Melozzi attraverso le sue pagine social, con le quali invita tutti gli abruzzesi in Italia e nel mondo, ma anche tutti gli appassionati, di origine abruzzese e non, a segnalare brani antichi in dialetto e a proporsi come musicisti, cantanti o ballerini per il prossimo grande evento dedicato alla tradizione musicale locale!

Questi sono gli inviti fatti dal Maestro per la Notte dei Serpenti 2024:

Proposta di CANZONI POPOLARI ABRUZZESI

E’ possibile segnalare brani popolari in dialetto abruzzese che possano essere valutati e magari inseriti nel repertorio dell’evento musicale La Notte dei Serpenti 2024.

Se esiste già un link su YouTube è possibile inserirlo, altrimenti è possibile canticchiare il pezzo per come lo si conserva nella propria memoria, o anche fare un video ai propri nonni, invitandoli a cantare i brani che ricordano della loro infanzia e dei tempi passati.

Essendo il repertorio popolare abruzzese sconfinato e composto da brani meravigliosi, che scompaiono o sono poco conosciuti, ma che potrebbero invece diventare iconici e rappresentativi della terra d'Abruzzo, il contributo di tutti è molto importante.

E’ richiesto di evitare brani di recente composizione e di preferire piuttosto la segnalazione di brani risalenti all'epoca degli anni ‘40-‘50 o precedenti.

In particolare sono ricercati brani di autori anonimi, particolarmente preziosi.

Per inviare le vostre proposte musicali in dialetto abruzzese potete utilizzare il modulo disponibile al seguente link: https://forms.gle/MrcmMYGqCqcHctx57

 

 Call per MUSICISTI e CANTANTI

Il Maestro Enrico Melozzi cerca musicisti e cantanti abruzzesi o di origini abruzzesi, ma anche amanti della terra d'Abruzzo, di tutte le età e provenienti dalle più disparate esperienze musicali, che vogliano partecipare attivamente alla prossima Notte dei Serpenti 2024.

Non è necessaria la specifica esperienza nel canto popolare, ma è richiesta una “grande musicalità, versatilità e soprattutto entusiasmo e voglia di imparare un linguaggio musicale che possa rappresentare l'Abruzzo nei prossimi anni nella scena musicale internazionale”. 

I talenti selezionati parteciperanno alle iniziative, concerti e manifestazioni, che saranno organizzati in futuro, in Abruzzo e fuori regione.

Per partecipare alle audizioni online è necessario inviare un video con un brano a piacere.

Per i cantanti è preferibile che il brano sia in lingua dialettale abruzzese.

I video saranno giudicati una prima volta online, a cui seguiranno delle audizioni poi in presenza.

Potete presentare la vostra candidatura attraverso il seguente link: https://forms.gle/XstbrsavdcCWTUe97

 

 Call per DANZATORI

Il Maestro Enrico Melozzi e la coreografa della prima edizione della Notte dei Serpenti Lusymay Di Stefano, ricercano danzatori professionisti e studenti avanzati, abruzzesi o di origine abruzzese, appassionati di danza classica, contemporanea o popolare.

Per partecipare alla selezione è necessario compilare il modulo di registrazione disponibile al seguente link https://forms.gle/krhazPtMLt6JkjN58  allegando ad esso un video nel quale si danzi su uno dei pezzi della scorsa Notte dei Serpenti.

Per preparare la registrazione del brano su cui danzare ed inviare, è possibile trovare su Raiplay la messa in onda della prima edizione della Notte dei Serpenti 2023

E’ inoltre disponibile l’Album della prima edizione Notte dei Serpenti 2023 sulle principali piattaforme digitali.

Le selezioni saranno curate personalmente dalla coreografa Lusymay Di Stefano.

 “La Notte dei Serpenti non è solo un evento, ma una celebrazione delle nostre radici culturali attraverso la danza. È un'occasione per mettere in luce il talento abruzzese e per far parte di qualcosa di unico e memorabile”

Una grande opportunità rivolta anche agli abruzzesi "fuori sede" che sentano vivo l'amore per i suoni e le danze di questa nostra terra. ❤️

 

 Foto tratte dalla pagina FB ufficiale del Maestro Enrico Melozzi

Premio "Italia Radici nel Mondo" per racconti inediti sul tema "Le mie radici plurime". Scadenza 31 maggio 2024

E’ nato il Premio Italia Radici nel Mondo per racconti inediti che, alla sua prima edizione, è dedicato al tema "Le mie radici plurime".

Si rivolge ad autori/autrici oriundi/e italiani/e, nonché ad italiani/e residenti all'estero.

Il Premio è bandito dal John Fante Festival “Il dio di mio padre” di Torricella Peligna (CH) e dal Piccolo Festival delle Spartenze, nato da un’idea dei Direttori dei due Festival, rispettivamente Giovanna Di Lello e Giuseppe Sommario.

 Organizzato dal Comune di Torricella Peligna (CH), si inserisce nell'ambito delle iniziative del Maeci "2024 - Anno delle radici italiane nel mondo".

La scadenza per la presentazione delle opere è fissata al 31 maggio 2024.

IL PREMIO IN PILLOLE

PREMIO ITALIA RADICI NEL MONDO 2024 – Racconto le mie radici plurime
Concorso letterario internazionale per racconti inediti, rivolto agli autori e alle autrici oriundi/oriunde italiani/italiane, e agli italiani e alle italiane residenti all’estero.

Il tema dell’edizione 2024: Le mie radici plurime.
Il racconto inedito: in lingua italiana, o in altre lingue con traduzione in italiano.
Lunghezza: tra le 10.000 e le 20.000 battute, spazi inclusi.

Giuria
La giuria è composta dagli ideatori del premio, Giovanna Di Lello e Giuseppe Sommario, da personalità del mondo editoriale, scrittori/scrittrici ed esperti di emigrazione.
Il presidente della giuria dell’edizione 2024 è l’antropologo Vito Teti.

Scadenze
Chiusura bando: 31 maggio.
Annuncio semifinalisti: 8-11 agosto, nell’ambito del Piccolo Festival delle Spartenze.
Annuncio vincitore/vincitrice: 22-25 agosto, nell’ambito del John Fante Festival.
Cerimonia di premiazione: in autunno in una sede istituzionale (in via di definizione).

Premi
All’autore/autrice dell’opera vincitrice andrà un premio in denaro di Euro 1.000 (mille).
A tutte le opere finaliste sarà garantita la pubblicazione. 

Link alle Pagini ufficiali del "Premio Italia Radici nel Mondo", con il Bando integrale:

👉 https://www.johnfante.org/premio-italia-radici-nel-mondo-2024-i-edizione/
👉 http://festivaldellespartenze.it/premio-italia-radici-nel-mondo-2024.html

 

 

 

© CRAM Abruzzo - Giunta Regionale - DPH001 - Programmazione, Innovazione e Competitività delle Politiche Turistiche
Via Passolanciano, 75 - 65124 PESCARA (PE) - Tel. +39 0857672114  Privacy Policy